Introduzione agli scambi valutari

Un trader che voglia diventare un professionista del settore finanziario, deve assolutamente conoscere i meccanismi di base di quella che sarà la sua futura attività. Il mondo del Forex è decisamente affascinante. Complesso, ma assolutamente comprensibile. Una compravendita di valute consiste nell’analizzare diversi aspetti del valore di una moneta. In particolare, l’investitore si concentrerà sul tasso di cambio, che rappresenta la quantità di monete che occorrono per raggiungere il valore di un’altra moneta.

Trattandosi di un dato variabile, il trader potrà sfruttare i continui movimenti di mercato per trarre profitto dalla suddetta differenza.

Forex: storia del mercato valutario

Per comprendere pienamente il funzionamento del mercato dei cambi, non si può non accennare alla sua storia. Il sistema monetario globale ha origini molto antiche.

Nel corso del tempo, i rapporti tra le varie nazioni del mondo, in relazione alle loro valute, non sono stati sempre gli stessi. Infatti, un tempo il tasso di cambio era un valore fisso.

Il 1971 rappresenta una data fondamentale, poiché il vecchio sistema monetario globale è stato definitivamente abbandonato, per far posto a quello moderno. Che comprende un tasso di cambio mutevole. Ciò stimola la concorrenza tra le varie economie.

A partire dal 1990 sono state poi autorizzate le transazioni elettroniche sulle valute e da questa data è nato il Foreign Exchange Market così come lo conosciamo oggi. Grazie ad internet, in seguito, e al conseguente sviluppo del trading online, è stato inoltre possibile iniziare a dedicarsi agli investimenti con le valute comodamente da casa.

Trading Fx: come iniziare

Al contrario di quanto comunemente si possa credere, il trading sulle valute può generare interessantissimi guadagni. Purché, chiaramente, si seguano le corrette linee guida.

E’ innanzitutto indispensabile scegliere un broker finanziario presso il quale aprire il proprio primo conto di investimento. La scelta dell’intermediario è un passo fondamentale, che il trader dovrà compiere con tutte le dovute accortezze. In particolare, è bene rivolgersi solo a società autorizzate e vigilate dagli enti competenti. Ciò terrà lontani dal trader i rischi di truffa.

Sarà poi il broker stesso a fornire all’investitore tutti gli strumenti per creare il proprio lavoro. Dalla formazione teorica alle esercitazioni pratiche, passando per le più efficaci strategie di trading e i migliori metodi di analisi.

Iniziare ad investire nel Forex è dunque molto semplice, ma è necessario metterci impegno e passione. A livello di risorse, occorrerà disporre solo di un dispositivo elettronico collegato ad Internet e poche centinaia di euro richieste per il primo deposito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scroll To Top